La liposcultura per l’uomo

La liposcultura è un trattamento di chirurgia plastica che consente di rimuovere il grasso in eccesso accumulato in zone localmente individuate. In questo modo gli interventi di liposcultura per l’uomo possono concentrarsi nelle zone critiche; maniglie dell’amore e regione addominale.

L’adipe (grasso) nel corpo dell’uomo e della donna tende ad accumularsi in differenti zone: glutei e cosce nella donna; regione addominale e lombare nell’uomo.

La possibilità di individuare e intervenire localmente consente alla liposcultura per l’uomo di raggiungere gli obbiettivi preposti senza provocare squilibri e scompensi sul resto del corpo, concentrando l’azione unicamente lì dove è realmente necessaria.

Liposcultura addominale/lombare

L’individuo di sesso maschile tende ad accumulare il tessuto adiposo in eccesso soprattutto nella zona addominale e lombare (la pancia e i suoi fianchi) con la formazione delle così dette “maniglie dell’amore” che vanificano ogni sforzo compiuto, ad esempio in palestra, per mantenere una silhouette slanciata e dinamica.

Amplificati dalla vita sedentaria e dalla scarsa attività fisica, il grasso viscerale che si deposita nella zona addominale risulta particolarmente difficile da debellare in quanto rappresenta per l’uomo l’ultima riserva naturale di energie che l’organismo adopererebbe in caso di fame e carestia.

Tuttavia non basta digiunare per interrompere l’apporto di grasso in questa zona; anche lo stress e il ritmo forsennato della vita moderna incidono a creare scompensi nella regolazione del bioritmo che regola il nostro metabolismo.

Ricorrere ad una pratica chirurgica allora può rappresentare l’unico modo possibile per ridurre in maniera considerevole una parte del grasso accumulato, costringendo così l’organismo, in combinazione con una successiva attenzione all’alimentazione, di regolarizzare il progressivo e naturale consumo di grasso della zona addominale e lombare.

Esami propedeutici all’intervento

La liposcultura può essere eseguita soltanto su individui che presentano un buon quadro clinico generale e il cui stato di elasticità della pelle risulta essere buono.

Esami del sangue, un elettrocardiogramma ed una radiografia toracica andranno ad accertare poi lo stato di salute del paziente che intende sottoporsi ad un intervento chirurgico.

L’intervento di liposcultura prevede inoltre un’anestesia (parziale o totale) per la quale sarà necessario sospendere l’assunzione di alcuni medicinali (come l’Aspirina, il Vivin C, l’Alka Selzer) informare il chirurgo dell’eventuale assunzione di cortisonici, antibiotici, sonniferi o anticoagulanti etc.

L’intervento di liposcultura addominale

La durata dell’intervento sarà proporzionale in base alla quantità di grasso da eliminare; mediamente per un intervento di liposcultura addominale si possono prevedere tra i 45 minuti e 1h 15 minuti in sala operatoria. Se la quantità di grasso è tale da necessitare oltre le due ore e mezzo sarà opportuno programmare più sedute.

L’infiltrazione delle cannule viene eseguita apportando dei piccolissimi tagli sulla pelle; si procede dunque all’aspirazione del grasso e questa operazione andrà ripetuta per ciascun punto concordato in fase preparatoria con il proprio chirurgo.

Al termine dell’operazione i tagli cutanei vengono suturati e viene applicata una fasciatura sulla zona addominale-lombare.

Post operazione

Dopo l’operazione di liposcultura per l’uomo è indicato l’utilizzo di una guaina compressiva per almeno un mese. A partire dal primo mese, con la totale ripresa della tonicità dei tessuti interessati dall’intervento, sarà possibile apprezzare il risultato dell’operazione che tenderà a migliorare ancora nei 2-3 mesi sino a stabilizzarsi del tutto.

 

©2018 | Powered by Atopway | Cookie 

Log in with your credentials

Forgot your details?