Il naso è la parte centrale e più in vista del volto. L’aspetto del naso condiziona i lineamenti e la percezione dell’intero ovale. Un gibbo troppo pronunciato o una punta sproporzionata o orientata verso il basso, una deviazione evidente possono creare un aspetto spigoloso o poco aggraziato che si ripercuote sull’intero volto.

Cos’è
La Rinoplastica è l’intervento che permette il miglioramento del profilo e della forma del naso.

Irregolarità del dorso, anomalie della punta o altri difetti possono essere corretti ridonando al naso ed al volto equilibrio e armonia.

Per chi è indicato
Per chiunque desideri un miglioramento del profilo della forma del naso. Per chi vuole una correzione dei difetti del naso in modo da armonizzarne la forma.

E’ indicata in tutti i casi di asimmetre, dismorfie (gibbosità del dorso, globosità della punta) ed ipertrofie (sproporzione rispetto al volto) della piramide nasale. E’ utile in casi di deviazione del setto nasale per la correzione dell’orientamento di quest’ultimo (rinosettoplastica).

Come si esegue

Le incisioni solitamente sono localizzate all’interno del naso; in alcuni casi vi può essere una piccola incisione alla base della columella.

Attraverso queste vie d’accesso viene modellata e armonizzata la piramide nasale in tutte le sue componenti: ossee, cartilaginee, cutanee e sottocutanee.

La settoplastica combinata alla rinoplastica o eseguita isolatamente, prevede il riposizionamento ed il raddrizzamento del setto nasale nei casi di deviazione o asimmetria.

In questo casi si parlerà di Rinosettoplastica.

La turbinectomia associata alla rinoplastica o eseguita isolatamente prevede la riduzione dei turbinati nei casi di ipertrofia. I turbinati sono delle estroflessioni osee rivestite di mucosa che si trovano all’interno della cavità nasale; il loro ruolo è quello di contribuire al riscaldamento ed all’umidificazione dell’aria inspirata. A volte possono aumentare di dimensioni, rendendo più difficoltosa la respirazione. In questi casi è utile provvedere al loro ridimensionamento.

L’intervento
L’intervento si esegue in sala operatoria in anestesia generale e prevede una notte in clinica.

Dura circa due ore. In alcuni casi, alla fine dell’intervento vengono posizionati dei tamponi morbidi in gel (che non provocano dolore nel momento in cui vengono rimossi). Un archetto viene posizionato sopra il naso a scopo protettivo.

Prima dell’intervento
E’ bene evitare di assumere aspirina o farmaci simili per 15 giorni prima dell’intervento e per 15 giorni dopo. Se si assume terapia anticoncezionale bisogna interromperla per il mese in cui si decide di fare l’intervento.

Dopo l’intervento
Il giorno dopo l’intervento vengono rimossi i tamponi in gel.

La convalescenza è di circa una settimana dopo la quale viene rimosso il tutore ad archetto messo alla fine dell’intervento.